Video sul canale

sabato 7 gennaio 2017

Recensione "La storia infinita" di Michael Ende

la storia infinita

Titolo: La storia infinita

Autore: Michael Ende

Editore: Longanesi

Pagine: 448

Anno: 2014


Trama


Bastiano Baldassarre Bucci è un ragazzino goffo, grassoccio, soprattutto solo. E ha una grande passione: leggere. In un giorno di pioggia, inseguito dai compagni che si fanno beffe di lui, si rifugia in una vecchia libreria dove trova un volume intitolato La storia infinita. Il libraio non vuole venderlo, ma l’attrazione per quel libro è tale che Bastiano lo ruba e ci si immerge letteralmente: infatti, scopre che proprio lui, Bastiano, non è solo spettatore delle meravigliose avventure che vi sono narrate, ma ne è anche protagonista, chiamato a salvare i destini del mondo incantato di Fantasilandia, con le sue mitiche creature e le sue città sospese.
Scritto da Michael Ende nel 1979, La storia infinita è diventato un successo mondiale tradotto in tutto il mondo. Come i libri di Lewis Carroll e di John Tolkien, è un romanzo di formazione, un romanzo iniziatico, un viaggio nella mitologia è un classico della letteratura per tutti i giovani dai dodici ai cent’anni, che insegna a coltivare i nostri desideri e i nostri sogni.

Recensione


Il primo libro terminato nel 2017 è stato proprio "La storia infinita". Dico "proprio" perchè sicuramente tutti lo conoscerete e, viste le varie recensioni in giro, direi che piace praticamente a tutti!

Ecco a questo punto io mi discosto dalla massa :D e ora già so che mi odierete tutti, perchè a me il libro non è piaciuto granchè! Fin da quando ero piccola sono sempre stata una super amante del film della Storia Infinita, quindi avevo delle aspettative altissime riguardo al libro, ma ahimè sono rimasta completamente delusa.



Il protagonista, Bastiano Baldassarre Bucci, orfano di madre, vive con il padre che è completamente assente dalla sua vita. Inoltre, Bastiano è anche un ragazzo molto timido e vittima di bullismo. La sua unica grande passione sono i libri, ha infatti una grande capacità per quanto riguarda l'invenzione di storie.
Un giorno, mentre scappa dai suoi compagni che lo inseguono, si rifugia in una libreria dove viene letteralmente attirato da un volume intitolato "La storia infinita" che finisce col rubare. 
Inizierà a leggere il libro nella soffitta della sua scuola e man mano che proseguirà con la lettura diventerà lui stesso protagonista di quelle fantastiche avventure.

C'è da dire anche che, molto probabilmente, essendo troppo legata al film ci sono rimasta malissimo vedendo che nel libro cambiano molte cose, soprattutto una volta arrivati a circa metà libro. 
Nulla da dire sulla scrittura e sulla fantasia dell'autore che è stato assolutamente grandioso nell'inventare dei personaggi così irreali, nel descriverli in modo impeccabile, ma soprattutto nell'ideare un romanzo di tal genere. 

Tuttavia, la storia purtroppo non mi ha per niente appassionata e non vedevo l'ora che il libro finisse, quindi non riesco proprio a farvi una buona recensione. 

Fatemi sapere le vostre opinioni ovviamente! Non mi uccidete però per il mio commento negativo :D

                                                 

2 commenti:

  1. Io ho letto questo libro qualche anno fa e anche io sono rimasta un po' così però c'è una frase all'inizio del libro che adoro alla follia! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah non sono l'unica allora che ci è rimasta un pò male..meno male :D

      Elimina

Sono felice che tu abbia deciso di lasciare un commento :)