Ultime Recensioni

Video sul canale

domenica 27 maggio 2018

Recensione "Volevo fare il ginecologo" di Cristian Poggioli



Titolo: Volevo fare il ginecologo
Autore: Cristian Poggioli
Autopubblicato
Pagine: 160
Anno: 2018










"Volevo fare il ginecologo" è il primo libro di Cristian Poggioli che ha deciso di mettere nero su bianco gran parte della sua vita senza scrupoli, raccontando tutte le sue esperienze più piccanti nei minimi dettagli, cosa non da poco direi. 
L'opera è autopubblicata e per incomprensioni e inesperienza è stata stampata in un carattere molto piccolo rispetto al solito. Per questo motivo, non appena ho visto il libro mi sono abbastanza spaventata, ma posso assicurarvi che la storia è talmente appassionane e coinvolgente che non ci si fa neanche caso e le pagine scorrono una dopo l'altra senza nessun problema.

L'Autore ripercorre la sua vita iniziando dal giorno della sua nascita per poi soffermarsi sui vari eventi a partire da quando inizia ad andare all'asilo e già qui Cristian capisce che i maschietti sono diversi dalle femminucce e inizia il suo percorso di esplorazione del mondo femminile. Tutto ciò si concretizza ovviamente una volta diventato adolescente e l'Autore ci racconta tutte le sue esperienze con dovizia di particolari. Non sto qui a svelarvi i dettagli della sua prima volta come non vi racconterò le sue peripezie successive perchè non trovereste lo stesso pathos che rende accattivante la storia di Cristian.



Certamente il libro è incentrato più che altro sulla sua voglia di "fare il ginecologo" ma ci sono anche altri pezzi della vita di Cristian davvero interessanti come la sua esperienza  non semplice nella caserma di Montegrappa oppure la sua carriera lavorativa come rappresentante. Soprattutto in queste parti esce fuori tutto il suo carattere, il suo temperamento forte e ostinato, che personalmente ho apprezzato molto.

Devo confessarvi che mentre leggevo, soprattutto nella prima parte della storia, mi sono ritrovata a ridere di gusto perchè certi episodi sono davvero comici, ma sono eventi  sicuramente capitati anche ad alcuni di noi, per cui in molti potrebbero rivedersi nei panni del protagonista. Il linguaggio utilizzato spesso è molto forte e questo potrebbe anche dar fastidio a qualcuno, ma io l'ho trovato giusto all'interno di quest'opera perchè è veritiero, rispecchia senza ombra di dubbio la terminologia utilizzata quotidianamente dai più.
Vedrete, dunque, che l'Autore ha avuto una vita davvero movimentata, ma ha saputo raccontarla in modo semplice, senza fronzoli, mettendosi a nudo davanti ai lettori e questo suo modo di scrivere cattura fino all'ultima pagina. 

Le uniche pecche che ho riscontrato (perchè io sono molto pignola da questo punto di vista e non transigo xD) riguardano qualche errore di punteggiatura o di ortografia, ma bisogna ricordare che il libro è stato curato a 360° solo dall'Autore. Tra l'altro quando gli ho fatto questo piccolo accenno mi ha assicurato che ha revisionato il testo nella versione ebook che potete trovare su Amazon e di cui vi lascerò il link qui sotto.
Per finire, nella versione cartacea di Volevo fare il ginecologo (che potete ordinare direttamente dall'Autore) alla fine della storia inizia una seconda parte che contiene delle sue poesie inedite, mentre sempre su Amazon potete trovare la versione ebook completa che comprende sia il racconto sia le poesie oppure le due parti separate, per cui a voi la scelta!




sabato 26 maggio 2018

Prossima Uscita - Dunwich Edizioni


Il 29 Maggio uscirà per la Dunwich Edizioni

"The Dream"

il seguito di The Gift

di Rebecca Daniels


Titolo: The Dream (Katie Corfield – 2)
Autrice: Rebecca Daniels
Genere: Thriller Sovrannaturale
Pagine: 330
Prezzo: ebook € 4,99 cartaceo 14,90

Data di uscita: 29/5/2018


Trama


Una ragazza viene ritrovata da una senzatetto nell’hotel Alexandra. È stata torturata, ma non è morta. È in coma. E il suo destino è legato a quello di altre giovani uccise da un assassino seriale i cui delitti, simili a quelli del mai dimenticato Strangolatore di Boston, gli hanno fatto guadagnare il soprannome di De Salvo Junior. La polizia non ha piste da seguire e non può far altro che richiedere l’intervento di Katie Corfield e Matt O’Brien per andare a caccia di informazioni nella mente della sopravvissuta. Ma Katie non troverà soltanto indizi sull’omicida nei ricordi di Diana Sloane. La memoria della ragazza si rivelerà una trappola pronta a scattare e al suo interno una nuova minaccia attende Katie, una minaccia che arriva dal passato e che ha aspettato anni nell’ombra per poter tornare.

Biografia Autore


Rebecca Daniels nasce e vive a Boston, dove lavora in un’azienda farmaceutica. Da sempre accanita lettrice, le sue maestre sono Kathy Reichs, Karin Slaughter e Patricia Cornwell. Adora il caffè, senza il quale non potrebbe scrivere, e i suoi cani Rusty e Callie, senza i quali non potrebbe vivere. The Gift, il suo primo romanzo con protagonista Katie Corfield, è stato in vetta alle classifiche Amazon.



martedì 22 maggio 2018

Recensione "Il serpente dell'Essex" di Sarah Perry



Titolo: Il serpente dell'Essex
Autore: Sarah Perry
Editore: Neri Pozza
Pagine: 457
Anno: 2017











Era dall'inizio dell'anno che volevo leggere "Il serpente dell'Essex", poi per un motivo o per un altro lo rimandavo sempre, ma finalmente, grazie alla #thebroschallenge, questo mese è arrivato il suo turno!

La prima cosa che ho notato leggendo il libro è stata senza ombra di dubbio la scrittura dell'Autrice. L'ho amata follemente, è ricca, piena, ma assolutamente fluida e scorrevole. Solo per questo motivo non vedo l'ora che venga pubblicata la sua prossima opera che tra l'altro sarà ispirata ad un romanzo gotico e quindi lo dovrò leggere assolutamente!

Tornando a Il serpente dell'Essex, per quanto riguarda la trama devo dire che probabilmente mi aspettavo qualcosa di diverso. Leggendo, infatti, la sinossi all'interno del libro mi sarei aspettata una storia basata su scavi, antichi ritrovamenti e leggende, ma non è stato affatto così. Con questo non voglio dire che non mi sia piaciuto, anzi. Nonostante non abbia trovato ciò che mi aspettavo, il libro è meraviglioso. 



Il racconto è suddiviso in quattro parti che coprono un intero anno a partire dalla notte di San Silvestro quando un giovane ubriaco decide di allontanarsi dagli altri e scendere giù al fiume, il Blackwater. Questo è solo un'episodio che verrà successivamente ripreso, ma la vera storia inizia con Cora Seaborne, una donna che rinascerà dopo la morte del marito. Cora, da sempre incuriosita dalla scoperta di nuovi fossili, decide di trasferirsi, insieme a suo figlio Francis e alla cameriera Martha, nell'Essex. Qui conoscerà la leggenda del famoso serpente che vive nelle acque del Blackwater e stringerà una sorta di "amicizia" con il reverendo William Ransome che cerca in tutti i modi di far ragionare il popolo, di riportarlo sulla retta via, ma stranamente è affascinato dalla figura di Cora.

Si inseriscono tantissimi altri personaggi interessanti nella storia, ognuno con una propria personalità  che viene adeguatamente sviluppata. Allo stesso tempo conosciamo lo "strano" figlio di Cora che lei non riesce a comprendere e la sua fidata cameriera che si batterà cercando aiuto in un uomo facoltoso per la precaria condizione abitativa della classe operaia di Londra. Le descrizioni sono sublimi, i temi affrontati sono tanti e sopra a tutti c'è il divario tra scienza/fede/religione. 
E' difficile spiegarvi il contenuto di questo libro senza anticiparvi nulla, quindi ho cercato di mantenermi il più possibile distaccata, soprattutto per quanto riguarda questa mitica leggenda del serpente dell'Essex perchè ad un primo approccio al libro, come vi ho anticipato prima, ci si aspetta una storia molto diversa e io non voglio togliere a nessuno il gusto di scoprirla. 
Ho letto recensioni in cui viene snocciolata praticamente tutta la storia, io non lo farò, non credo sia giusto nei confronti di chi non ha ancora letto Il Serpente dell'EssexSta a voi scoprirne il significato, io posso solo limitarmi a consigliarvelo, magari suggerendovi di approcciarvi al libro senza crearvi fantasie, lasciatevi semplicemente trasportare dagli eventi che si susseguono e dallo stile meraviglioso di quest'autrice esordiente.