lunedì 13 marzo 2017

Recensione "Cronache del Mondo Emerso" (la trilogia completa) di Licia Troisi

Titolo: Cronache del Mondo Emerso (la trilogia completa)
Autore: Licia Troisi
Editore: Mondadori
Anno: 2006
Pagine: 1291


Trama


La speranza di pace di un intero mondo è legata al suo destino, ma Nihal della Torre di Salazar non l'avrebbe mai immaginato. Grandi occhi viola, orecchie appuntite, capelli blu e un'incredibile forza e agilità, Nihal sceglie di diventare un guerriero quando il feroce Tiranno e le sue armate di mostri e spiriti attaccano la Terra del Vento. Per salvare il Mondo Emerso dalla distruzione, Nihal affronterà legioni di agghiaccianti nemici, cavalieri su dorso di drago e i mille pericoli della ricerca di un talismano dai poteri infiniti, ma dovrà ridurre al silenzio anche i fantasmi che tormentano la sua mente. Mentre la battaglia imperversa, sempre a un soffio dalla morte e a un passo dalla vittoria, Nihal potrà contare solo su due validi alleati: Sennar, il giovane mago alla ricerca del perduto Mondo Sommerso, e la sua infallibile spada di cristallo nero.

Recensione


Quando ho iniziato a leggere il primo volume di "Cronache del Mondo Emerso" stavo quasi per restare delusa. Questo perchè lo stile di scrittura è davvero semplice, infatti, è comunque un romanzo dedicato agli adolescenti. Tuttavia, andando avanti nella lettura, sono stata completamente catapultata nel mondo di Nihal e probabilmente lo stile dell'autrice ha contribuito a ciò. Se, ad esempio, ci fossero state lunghe descrizioni dei paesaggi o dei personaggi, penso che la lettura sarebbe stata più noiosa e meno scorrevole.


Nihal è una mezzelfo, l'ultima rimasta dopo la strage compiuta per ordine del Tiranno. Cresciuta con un armaiolo, Livon, ama giocare con suoi amici sfidandoli a combattere, ma il suo sogno più grande è quello di diventare un vero guerriero, nonostante non sia un uomo. Quando, per la prima volta, viene battuta da Sennar, un mago apprendista (diciamo così), decide di voler imparare anche lei la magia. A malincuore Livon la lascia partire. 
Quando la Terra del Vento viene attaccata dal Tiranno per Nihal cambierà tutto e scoprirà anche le sue vere origini. Inizierà così il suo percorso per diventare un vero guerriero e nelle sue future missioni sarà sempre Sennar, il maghetto che inizialmente non poteva vedere, che le starà accanto.

La trama è molto semplice, per nulla intricata, ma la storia ti coinvolge totalmente e non riesci a posare il libro perchè vuoi vedere come andrà a finire. Ho passato nottate a leggere, una cosa che non mi capitava da molto, quindi questo vuol dire solo una cosa: il libro merita di essere letto.
Inoltre, anche se non ci sono grandi descrizioni (cosa che tra l'altro io preferisco), l'autrice compensa il tutto soffermandosi molto sull'aspetto interiore dei personaggi. Partendo dal primo libro e terminando con il terzo, affrontiamo la crescita della protagonista che non è la solita eroina perfettina, ma sbaglia e ha la forza di rialzarsi. E questi aspetti vengono affrontatati anche in altri personaggi, ad esempio l'autrice fa notare come anche gli adulti possono sbagliare.

Per concludere, se amate i fantasy e l'avventura, vi consiglio assolutamente di leggerlo.


Nessun commento:

Posta un commento

Sono felice che tu abbia deciso di lasciare un commento :)