Ultime Recensioni

Video sul canale

venerdì 28 dicembre 2018

Segnalazione "Nocturne" di Kat Ross


"Nocturne"

di

Kat Ross

TITOLO: Nocturne (Il Quarto Talismano – Libro Primo)
AUTORE: Kat Ross
EDITORE: Dunwich Edizioni
GENERE: Fantasy
PAGINE: 306
PREZZO: ebook 4,99 
cartaceo € 14,90 (in arrivo dopo Natale)



Trama



Nocturne, la selvaggia terra della notte eterna.
Solis, la landa desolata del giorno interminabile.

Nazafareen è un Distruttore, una mortale che ha la rara abilità di annientare la magia, sebbene il suo potere abbia un costo elevatissimo. Senza più alcun ricordo di ciò che era, giunge a Nocturne, sperando di iniziare una nuova vita sotto le triplici lune delle terre oscure.



Ma quando un assassino costringe Nazafareen a fuggire nella città dei mortali di Delfi, si ritroverà invischiata in un mistero più profondo, le cui origini risalgono a un passato remoto. Perché il continente mille anni prima è stato diviso tra luce e oscurità? E cos’è davvero successo alle creature aggraziate ma spietate che hanno quasi ridotto il mondo in cenere? Il nuovo Oracolo potrebbe saperlo, ma ha bandito la magia, e giustizia chiunque sia sorpreso a praticarla. Nazafareen dovrà nascondere i suoi poteri e trovare una via d'uscita dalla città, prima che sia troppo tardi.
Mentre la rete si stringe lentamente, qualcosa di antico e di vendicativo comincia a muoversi nell’arida zona chiamata la Fornace. Un impetuoso daeva di nome Darius è sulle tracce di  Nazafareen, ma lo sono anche una moltitudine di nemici. La guerra si avvicina di nuovo.
Riuscirà a rimanere in vita abbastanza a lungo per fermarla?



L'Autrice


Kat Ross ha lavorato come giornalista delle Nazioni Unite per dieci anni prima di ritirarsi felicemente a fare ciò che le piace di più: inventare storie. È l’autrice del thriller distopico Some Fine Day, della serie Il Quarto Elemento, e della nuova serie I Misteri del Dominio. Adora la magia, i mostri e gli sce­nari apocalittici. Preferibilmente con i mutanti.

venerdì 21 dicembre 2018

Recensione "Quel che resta del peccato" di Matthias Graziani


Titolo: Quel che resta del peccato
Autore: Matthias Graziani
Editore: La Corte
Pagine: 269
Anno: 2018










"Quel che resta del peccato" è un altro di quei libri che mi ha catturato dal titolo e ringrazio ancora La Corte Editore per avermi dato l'opportunità di leggerlo. Devo dire che è un thriller che mi è piaciuto, soprattutto per il particolare caso in cui si verrà a trovare Kurt, il protagonista, che ho apprezzato per il suo essere impulsivo, controcorrente e senza peli sulla lingua.

La storia inizia al calar della sera quando i fuochi del sacro cuore hanno iniziato ad ardere sulle montagne che circondano Bolzano e proprio in quei boschi verranno ritrovati due cadaveri, quello di una donna con gli occhi sbarrati e la bocca aperta e quello di un uomo completamente nudo pieno di ferite e lacerazioni, in particolar modo con il volto distrutto e da entrambi i lati appesa una testa mozzata di pastore tedesco.
Kurt, che si trova a Bolzano in congedo, viene nominato, senza volerlo, investigatore per le indagini e dopo la riluttanza iniziale ci si getta a capofitto, ma di sicuro non si aspettava di esserne coinvolto in prima persona.



La maggior parte del libro è ambientato a Bolzano, città a me sconosciuta, per cui mi ha fatto piacere immaginare questo paese, scoprire alcune usanze del posto così come i pensieri di alcune persone del luogo. Per quanto riguarda i personaggi, oltre a Kurt, mi è piaciuto molto il personaggio femminile di Vanessa, partner di Kurt, perchè è una donna forte e sicura di sè che riesce a tener testa all'ex poliziotto, ma c'è stato un altro personaggio ancora che, nonostante la sua forza e mole, ho trovato tenerissimo e ho apprezzato molto e si tratta di Franz o meglio "il criceto gigante" che conoscerete meglio se leggerete il libro ovviamente :D

Arriviamo a parlare del caso che è senza dubbio originale, nella trama si intrecciano diverse vicende che mantengono vivo l'interesse del lettore fino alla fine perchè si vuole capire dove il tutto vuole andare a parare e una volta arrivati al termine si rimane ancora una volta spiazzati per il colpo di scena che io mai mi sarei immaginata.

Si tratta, quindi, di un libro dai contenuti abbastanza forti, tra omicidi e torture, che scorre velocemente e piacevolmente se siete amanti del genere come me.




giovedì 20 dicembre 2018

Segnalazione "Il cane che arrivò a Natale" di Sue Pethick


Siete ancora indecisi su quale libro regalare o regalarvi a Natale?

Ecco una nuova uscita de La Corte Editore
 perfetta per tutti gli amanti degli animali e non solo!


Con profonda delicatezza, Sue Pethick racconta lo stretto legame che abbiamo con i nostri amici a quattro zampe, fedeli compagni in grado di sostenerci con amore incondizionato e di migliorare la qualità della nostra vita. 


"Il cane che arrivò a Natale"

di

Sue Pethick

Titolo: Il cane che arrivò a Natale
Autore: Sue Pethick
Editore: La Corte
Pagine: 302

Data di pubblicazione: 22 novembre 2018


Trama


Renee Richardson ha appena divorziato e da poco si è trasferita a Bolingbroke. Il Natale è alle porte e la sua lista dei desideri è molto semplice: qualche cliente in più al Salone di bellezza dove lavora, qualche appuntamento in meno organizzato da suo padre, degli amici per il suo figlio più piccolo, Kieran.
Il bambino, infatti, viene additato da tutti come strano, gli piace contare ad alta voce, ha diversi tic e fa curiose collezioni. Quello che Renee non sa è che Kieran ha già trovato un amico: un cagnone dal pelo grigio e arruffato di nome Max che sembra vivere nel bosco.
Quando il cane viene catturato in una trappola, Kieran e suo nonno lo salvano portandolo a casa e tutta la famiglia inizia a legare con il nuovo ospite a quattro zampe. Ma presto il proprietario viene a reclamarlo: si tratta dell’affascinante Travis Diehl.

Riusciranno Max e Kieran a far trionfare l’amore e l’amicizia?
Intanto la neve cade annunciando il giorno di Natale.


Biografia Autrice



Sue Pethick è nata a San Diego in California e vive a Vancouver con il marito Chris. Dopo la laurea all’università di San Diego, ha fatto svariati lavori: dall’analista di sistemi informatici alla cantante in una rock band.
Ora è un’autrice professionista, i suoi libri sono tradotti in diversi paesi e con La Corte Editore ha pubblicato I desideri di Boomer. 



martedì 18 dicembre 2018

Segnalazione "Rodion" di Beatrice Simonetti




Delrai Edizioni presenta Rodion di Beatrice Simonetti 

Rodion
Beatrice Simonetti
Prezzo
3,99 ebook
16,50 cartaceo 

Data Pubblicazione: ebook 5 Dicembre cartaceo 16 Dicembre


Trama


Tula, 4 settembre 1946. Rodion è un bambino di nazionalità russa che sopravvive a stento nella dura realtà dei campi di isterilimento nazista. La Germania ha vinto la Seconda Guerra Mondiale e, insieme ai suoi alleati, ha creato un regime fanatico e totalitario in tutto il mondo. Tredici anni dopo, Edmund è l'altra faccia della medaglia: un giovane tedesco vittima della folle propaganda nazista che cela oscuri retroscena, mascherandoli con nobili ideali, ai quali il ragazzo crede con assoluta fedeltà.
Il desiderio di difendere la patria si concretizza presto in una chiamata alle armi e lì la lotta di Edmund Heyder si tramuta gradualmente in un percorso di dubbi e incertezze sulla validità di un pensiero che uccide l’umanità. Famiglia, amicizia, rispetto di sé e del prossimo, patriottismo, dignità, orgoglio e amore gravitano attorno a lui e alla verità che un sovietico rimane pur sempre un essere umano.
Un romanzo senza alternative, né sconti, dove la crudeltà dell’uomo arriva a uccidere persino se stessa, in un crescendo di azioni e rivoluzioni. Non c’è vincitore dove c’è guerra e non c’è anima se a schiacciarla è l’idea che un uomo valga più di un altro, in ogni caso. 

Biografia Autore



Beatrice Simonetti è nata a Loreto il 3 luglio 1994 e attualmente vive a Castelfidardo, nelle Marche. A prescindere dai suoi studi che l’hanno portata ad approfondire la passione per le culture e per le lingue occidentali e orientali, soprattutto russo e tedesco, ha sempre avuto un grande amore per la lettura, grazie alla sua famiglia. Le lettere l’hanno affascinata fin da bambina, per questo ha poi deciso di mettere su carta le sue storie, dando vita a nuove realtà con cui spera di coinvolgere chi come lei non può fare a meno dell’immaginazione. Rodion è il suo romanzo d’esordio e il primo per la Delrai Edizioni.


giovedì 13 dicembre 2018

Segnalazione "L'illusione della fenice" di Demetrio Verbaro


"L'illusione della fenice"

di

Demetrio Verbaro

Titolo: L’illusione della fenice
Autore: Demetrio Verbaro
Editore: PubMe
Pagine: 258

DATA PUBBLICAZIONE: 17/11/2018



Trama


Il romanzo è diviso in tre storie che si svolgono in luoghi geografici diversi e in momenti storici differenti. Tre vicende che narrano di amore, sofferenza, vita, speranza, cadute e rinascite.
I protagonisti sono legati da qualche filo visibile e da molti invisibili, come i personaggi di uno spettacolo di marionette fatte muovere da un abile burattinaio.
Ma cosa possono avere in comune Sara, una contadina sedicenne rimasta suo malgrado incinta che vive nel periodo del dopoguerra a Mosorrofa, un piccolo paese della Calabria aggrappato all’Aspromonte, con Amy un’attrice che lavora nel mondo del porno nella Los Angeles degli anni 90, con Sadie una neolaureata con il massimo dei voti alla facoltà d’ingegneria del Politecnico di Zurigo nel 2034?  

Biografia Autore




Demetrio Verbaro nasce a Reggio Calabria il 14/12/1981.

L’illusione della fenice è il suo sesto romanzo. Appassionato di sport, letteratura, cinema e quiz televisivi, partecipa nel 2016 al quiz di canale5 Caduta Libera dove si laurea campione, partecipando a oltre 10 puntate.
Ha tre figli: Thomas, Riccardo e Dorian





mercoledì 5 dicembre 2018

Segnalazione "Vali ogni rischio" di Giovanna Roma


Il nuovo romanzo di Giovanna Roma


"Vali ogni rischio"

Titolo: Vali ogni rischio
Autore: Giovanna Roma
Editore: self-publishing
Genere: war romance

Data di pubblicazione: 24 ottobre 2018


Trama


La notte in cui il Comandante dell’esercito è entrato in teatro, io ero su quel palco.
La più giovane tra le ballerine classiche, la più testarda tra le ragazze che lui avesse mai incontrato. La famiglia per la quale versava sangue era la finanziatrice della Compagnia, la stessa che decideva il nostro futuro. Ho fatto di tutto per coronare il mio sogno, spingendomi persino a stringere un accordo con quel vizioso di Stefàn Nazir.
Sono stata ingenua, lo ammetto. Avrei dovuto prestare più attenzione alla sua arroganza e meno all’oceano degli occhi. Ben presto il suo nome ha provocato un nodo allo stomaco e i colibrì in petto. Ora è impossibile prevedere le conseguenze.
Mi aveva avvertita di non conoscere sconfitta e io gli ho giurato battaglia. Nascondo più di quanto crede, e non mi fermerò finché non avrò raggiunto lo scopo.



Un accordo violato.
Una prigionia cospirata.
Una guerra imminente.
Quale sarà la sua prossima mossa?



Biografia Autrice




Sono nata e cresciuta in Italia e viaggiato sin da bambina. I generi che leggo spaziano tra thriller, psicologia, storico e dark romance. Anche quando un autore non mi convince, concedo sempre una seconda possibilità, leggendo un altro suo libro. Sono autrice dei romanzi "La mia vendetta con te", il suo sequel "Il Siberiano", lo storico "Il patto del marchese", la serie dark "Deceptive Hunters" e il forbidden "Il colore del caos".






lunedì 3 dicembre 2018

Recensione "Io sono libero" di Francesco Barbi



Titolo: Io sono libero
Autore: Francesco Barbi
Editore: La Corte
Pagine: 314
Anno: 2018











La copertina di "Io sono libero" mi aveva già conquistato e dopo averlo letto sono rimasta completamente entusiasta tanto da avergli assegnato cinque stelline su cinque. Non conoscevo l'Autore, che ha già scritto altri due libri, l'acchiapparatti e il burattinaio, ed ora sono molto curiosa di leggere anche i suoi precedenti lavori che ho già provveduto ad inserire in wishlist.

Comunque, tornando a noi, Io sono libero è un libro difficile da inquadrare dal punto di vista del genere, diciamo che si tratta di un misto tra il tragicomico e il pulp o almeno queste sono le caratteristiche che spiccano maggiormente. L'ho amato fin dall'inizio, quando ci vengono presentati i protagonisti di questa storia in modo del tutto originale, infatti, ognuno di loro non presenta se stesso, ma un altro dei suo amici/compagni di sventura/avventura.

Ed ecco chi sono i nostri personaggi:

Libero ...Lavora tre sere la settimana all'Irish Pub e fa il PR al Kama. L'università se la paga da solo, e anche la macchina se l'è comprata coi suoi soldi. La Uno Fire rossa. La mitica Uno Fire Rossa.

Geronimo ...Un tipo assurdo, un misto tra un raver e un rastafari. Un bel tipino però. Si presenta e mi fa: l'uomo è un io che non può stare senza un tu. Io sono un io che stasera non può stare senza te.

Sara ...Scarponcini neri, maglietta scura dei Sex Pistols, gonna jeans corta ma non troppo, orecchino al naso....Pure lei ha fatto lo scientifico, però a Cascina, e ora fa l'università, va in giro con una Ka viola...

Gigio ...è un finocchio, 'un ce n'è... E lui è sempre tutto 'n paranoia, tutto ammodino, sempre a menalla di non fà cazzate perchè si caca sotto a fà quarsiasi cosa...

Il Ghigna ...in realtà si chiama Tiziano...Sta in affitto nelle peggio camere per studenti finchè non lo buttano fuori, e più o meno tira avanti spacciando fumo, coca e pasticche...ora, cazzo, ha preso la tangente, è fuori di testa...


Ho pensato subito "Tutti dei tipi molto interessanti..." e in effetti così è stato, ma mai potevo immaginare le risate dovute alle cose allucinanti che sarei andata a leggere :D
Tutto ha inizio la notte prima del giorno di Pasqua, quando Geronimo, Libero, Gigio e Il Ghigna sono in macchina per andare al Kama. Libero guida tutto concentrato, Geronimo balla a occhi chiusi tutto contento perchè Tiziano ha portato un sacchetto di pasticche, Gigio guarda fuori dal finestrino e il Ghigna inizia a tirare coca. Quando vengono fermati ad un posto di blocco, sapendo che sarebbero stati perquisiti, devono far sparire tutto e quindi cosa decidono di fare? Ovvio, buttano giù quattro pasticche ciascuno, tranne Gigio che a fatica lo costringono a prenderne tre. Riescono così a passare indenni, ma ben presto inizierà per loro una nottata da incubo.


...Sto andando via di testa, puttana schifa. Prende un respiro profondo, gli occhi gli partono in su. Il caldo gli esplode in testa, gli manca l'aria. Buio, capogiro.
Focalizza di nuovo lo sguardo. Sul bancone c'è la bevuta del frocetto. Ne prende una bella gozzata.
Lo volevi il grande colpo?
Eccotelo.

Il tutto è ambientato a Pisa sul finire degli anni '90 e gli eventi si verificano in luoghi famosi a quei tempi, a me personalmente sconosciuti, ma sicuramente noti a tutti coloro che si trovano in quelle zone. 



La lettura di questo libro è sicuramente molto scorrevole, il susseguirsi di vicende cattura il lettore che vuole assolutamente scoprire cos'altro succederà e come andrà a finire questa storia. I temi affrontanti sono senza ombra di dubbio molto forti, si parla di droga, in particolar modo, e lo si fa in maniera divertente per coinvolgere proprio i ragazzi a cui questo libro è rivolto, ma, nonostante ciò, al di sotto della facciata comica ci sono diversi messaggi che l'Autore vuole trasmettere, semplici da cogliere.
Ultima cosa molto interessante è la musica, anch'essa, infatti, ha un ruolo centrale, è sempre presente all'interno di ogni capitolo e alla fine del libro viene riportata l'intera playlist dove per ogni canzone è segnata la pagina di riferimento.

Vi lascio con una delle frasi che più mi ha colpito e che credo
 racchiuda il significato del titolo di questo libro

..."Siamo tutti prigionieri, chi più chi meno. Siamo prigionieri delle aspettative, dei sogni, delle segate mentali che gli altri hanno messo su di noi. Siamo marchiati dalla nostra storia."...



domenica 2 dicembre 2018

Book Challenge 2018: 12° Tema (Dicembre)


Ed eccoci arrivati al nostro ultimo mese insieme!

Il tema anche questa volta è molto semplice

e i punti da seguire anche :D


White Christmas!



I punti da seguire sono:



1 PUNTO: leggere un libro con la neve in copertina


2 PUNTI: leggere un libro con la parola "Natale" nel titolo (va bene anche in inglese)


3 PUNTI: leggere "Canto di Natale" di Charles Dickens o Piccole Donne di Louisa May Alcott oppure Lettere da Babbo Natale di Tolkien 


Fatevi sotto e buone letture

ci aggiorniamo alla fine del mese :)

mercoledì 28 novembre 2018

Milena Edizioni: un Natale per grandi e piccini


Ecco le novità che la casa editrice Milena Edizioni

propone per il mese di Dicembre


--------


di 

Paolo Costa


A pochi mesi dalla fine della sua storia più importante, Alberto si rinchiude in una bolla di silenzio, schiacciato dai ricordi. Trascorre le giornate muovendosi in punta di piedi, costantemente in allerta e in attesa del prossimo attacco di panico che potrebbe consumarlo. Saranno gli amici di una vita, la sorella da cui non si è mai separato nonostante le avversità e l’incontro inatteso con un affascinante e misterioso ragazzo a spingere Alberto a ricominciare e vivere davvero il domani in tutti i suoi colori. Sullo sfondo di una Palermo ricca di storia e di suggestioni inizia il percorso di consapevolezza di un ragazzo che cerca di rimettersi in piedi, di affrontare le proprie paure e migliorare con la sola forza insuperabile dell’amor proprio.

Dopo il successo di Puoi sentire la notte?
Paolo Costa torna con una nuova storia che saprà riscaldarvi il cuore.

--------


di

Sara Maggi


Miriam è una madre single dal passato complicato, segnato da un’infanzia abusata. Si destreggia come può tra il lavoro e l’educazione della figlia Alice, che a dieci anni già si ritrova a fare i conti con una vita avara. Rachele è un’ultrasettantenne annoiata e masticata dal rancore. Il suo rapporto con la figlia Miriam è tenuto in piedi esclusivamente dalla presenza della nipote. Rosalia è sempre stata una figlia, una moglie e una madre irreprensibile. Con la decisione di separarsi sconvolge non solo il marito, ma anche la madre e la sorella che mai l’avrebbero fatta capace di una simile scelta. Vittoria è un’anziana vedova che ha messo la sua felicità nelle mani della figlia prediletta, Rosalia. Turbata dal suo desiderio di separazione, mette in discussione il suo passato...

Con illustrazioni di Laura Aldofredi

--------



Fagiolino e la magia dell’attesa è un tenero racconto narrato in prima persona da un piccolo feto che osserva in maniera buffa come si modifica la vita della mamma durante la magica attesa di una nuova vita. Un albo gioioso che accompagnerà la futura mamma e il suo fagiolino verso il loro primo abbraccio, cullati dalla tenerezza di dolci melodie e il cromatismo di illustrazioni color pastello. Una simpatica idea regalo per mamme incinte o da sfogliare con il tuo primo bimbo in attesa di conoscere il fratellino o la sorellina.

Testo di Carolina D'Isantoillustrazioni di Mariella Cusumano


--------



I colori rosa e celeste, stanchi della vita noiosa a cui li condanna l’umana e arbitraria distinzione di genere, decidono di scambiarsi i ruoli: tutto ciò che è colorato di celeste diventa rosa e viceversa. Gli adulti, a differenza dei bambini, sono molto turbati dall’improvviso cambiamento. Si mobilitano tutti i Capi di Stato, le Forze Armate e gli specialisti di ogni settore scientifico e paranormale. Quali saranno le ipotesi avanzate dagli specialisti? Riusciranno a far tornare i colori al posto “giusto”?

Racconto vincitore della IV edizione del concorso “Il colore delle donne” di Ananke Lab.

Testo di Antonella Milardiillustrazioni di Alessandro Coppola

--------


di

Serena Mandrici e Michael Grieco


Dimentica i cappelli a punta, dimentica i nasi storti e gli sguardi arcigni.
Queste Streghe non hanno niente di consueto:
sono bizzarre, curiose, colorate e sgargianti.
Dimentica tutto quello che conosci,
ti porteremo in un mondo stregato che mai più scorderai.
Attraverso sfere, incantesimi e buffi scenari conoscerai
Lubilù, Ananke e le altre mistiche creature.
E niente più vedrai con gli stessi occhi.

martedì 27 novembre 2018

Punteggi Ottobre - #7ragazze1bookchallenge


Buongiorno!

Eccovi i punteggi del mese di Ottobre

per la #7ragazze1bookchallenge!







LISTA

         


Cristina (kris.refo)    4

Debbyna      3

Emanuela Brancato    3

Patrizia Padovani     8

Milena Porro     2

Monica Mylu    3



Presto arriverà il tema del nostro ultimo mese insieme!

Stay Tuned :D

giovedì 22 novembre 2018

Segnalazione "Occhi blu" di Sergio L. Duma


Prima uscita per la nuovissima collana Hekateion di
Arpeggio Libero Editore:

 Occhi blu 
 di Sergio L. Duma

Titolo: Occhi Blu
Autore: Sergio L. Duma
Editore: Arpeggio Libero
Pagine: 216
Anno: 2018



Trama


Un personaggio terribilmente reale, equivoco, crudele e mentalmente instabile;
 un assassino a sangue freddo dalla doppia personalità:
 un individuo assolutamente detestabile.


Un uomo che rinnega il suo passato, che vive in un presente fatto di pensieri sconnessi, di odio profondo e pulsioni irrefrenabili; un uomo che sfoga in modi orrendi la propria alienazione, riconoscendo solo in parte la follia omicida che pervade la sua mente. Una mente piena di assurdi mantra, di soluzioni imprevedibili a problemi reali e immaginati, di squilibri dall’origine terrificante.

E tra i suoi pensieri di morte l’immagine fissa di due occhi blu di bambina, iridi che lo tengono ancorato al passato e che lo accompagnano lungo una storia che nasconde molto altro: denuncia sociale, politica, culturale.
Un protagonista senza volto difficile da comprendere ma che non si può fare a meno di cercare di interpretare, fino all’inquietante rivelazione finale.



Una storia che vi terrà legati a sé anche quando vorrete smettere di leggere, anche quando le scene più crude arriveranno ai vostri occhi; una storia che nasconde molto altro: denuncia sociale, politica, culturale. Un protagonista senza volto che non comprenderete ma che non potrete fare a meno di cercare di capire, fino all’inquietante rivelazione finale.

Duma riesce a creare un personaggio spaventosamente realistico, 
un killer senza scrupoli e senza freni che ricorda il protagonista di 
American Psycho